Comunicati Stampa | BestDrive

Comunicati Stampa

AMG punto di riferimento BestDrive a Capo d’Orlando

Abbiamo intervistato Alessandro Amorello, titolare di AMG, storica officina di Capo D’Orlando, che è il punto di riferimento BestDrive per la zona.

Raccontaci come hai iniziato e la storia del punto vendita BestDrive di Capo d’Orlando

L’officina nasce 50 anni fa con mio padre che è stato un punto di riferimento per il territorio come specialista dei pneumatici. Dietro la mia scelta di affidarmi a BestDrive c’è tanto spirito imprenditoriale, voglia di fare, ma soprattutto una grande passione per i motori, i pneumatici… e le due ruote.

Oggi nella nostra officina, in via Consolare Stradella a Capo D’Orlando, il mio team ed io ci prendiamo cura dei nostri clienti a 360°. Ci occupiamo, infatti, non solo dei pneumatici vettura, trasporto leggero, autocarro e moto, ma anche di meccanica leggera.

Come è cambiato il cliente in questo periodo? Da quando hai cominciato, trovi il cliente più informato rispetto a prima?

Sì, il cliente è molto più informato, conosce prezzi, etichettature e quant’altro. Arriva già preparato in officina ed ha già, in parte, quelle nozioni che, solitamente, è nostro compito fornire. Le persone hanno già le idee “chiare” non tanto sul marchio, quanto sul segmento, il prezzo che sono disposti a pagare e cosa vogliono montare sul proprio mezzo. Pertanto, sempre più ho sentito l’esigenza di una partnership che potesse supportarmi nell’implementare servizi di qualità, relativi alla mia offerta, come il nuovo pneumatico BestDrive.

Nonostante questo, i clienti ti considerano un “consulente” prezioso? Si fidano del tuo parere?

Direi assolutamente sì. Anche se c’è sempre una piccola percentuale di clienti che hanno già ben in mente lo pneumatico da acquistare, la maggior parte di loro ha comunque bisogno del parere di un esperto e si lascia guidare da noi. In questi casi, ascoltiamo quello che ci dicono e, in base ai loro bisogni, in base all’utilizzo che fanno del mezzo e di quanti chilometri percorrono, li indirizziamo sul prodotto migliore. Il rapporto di fiducia che instauriamo con le singole persone è fondamentale nel nostro lavoro e determina il loro ritorno in officina e la loro fidelizzazione.

Reputi la tua attività un business in crescita?

Direi di si e, nonostante le difficoltà riscontrate dall’intero settore, rimango molto fiducioso. Abbiamo scelto il network BestDrive di Continental proprio perché lo riteniamo l’unico network che possa avere una visione chiara sul prossimo futuro e trasferirci le competenze giuste per anticipare quella che sarà un’inevitabile evoluzione dei veicoli.

Come vanno gli affari nella tua zona?

Siamo una realtà sempre in continua evoluzione. Quest’anno abbiamo raggiunto ottimi risultati. L’obiettivo rimane comunque quello di continuare ad aumentare il raggio d’azione. Abbiamo aderito al progetto BestDrive perché crediamo molto in questo tipo di attività che ci permette di attuare i nostri obiettivi di crescita. Abbiamo bisogno di consulenza e formazione da parte di esperti del settore e il sostegno di un’azienda come Continental, che può illustrarci l’andamento del mercato, indicandoci nuove prospettive e opportunità di business. Vogliamo sempre migliorare l’esperienza dei nostri clienti e, insieme ai consulenti BestDrive stiamo riorganizzando gli spazi e soprattutto i processi di accettazione, nonché programmando azioni di marketing mirate.

Che idea ti sei fatto del prodotto Continental?

Il prodotto è ben conosciuto, è di altissima qualità, con prestazioni eccellenti sul bagnato e, in termini di durata, batte la concorrenza. L’azienda è al passo coi tempi e ogni anno investe tante risorse in ricerca e sviluppo per rinnovarsi e progettare nuovi prodotti. Il fatto che molte case scelgano pneumatici Continental come primo equipaggiamento, ne è la riprova e aiuta molto anche il mercato postvendita.

Read More

Vergari Pneumatici sceglie BestDrive: il network di Continental è la scelta giusta per il futuro del nostro settore

Vergari Pneumatici nasce 46 anni fa, da un’idea di Franco Vergari, che poi ha ceduto il timone ai suoi due figli Roberto e Stefano. Oggi rappresenta un punto di riferimento nella zona sud di Roma. Roberto e Stefano Vergari gestiscono l’azienda in via Ardeatina, con un team di 16 collaboratori che si occupano di compiti ben definiti relativamente al settore pneumatici due e quattro ruote ed al settore della meccatronica.

 Com’è il vostro rapporto col cliente?

Nell’arco degli anni abbiamo saputo indirizzare i nostri clienti verso le scelte migliori, e questo ha fatto sì che si instaurasse un rapporto di stima e fiducia reciproca. È solo una questione di tempo: anche i clienti nuovi, dopo un po’, diventano fidelizzati. Questo perché non vendiamo gomme e basta, ma offriamo un prodotto specifico per l’utilizzo del cliente che risponde alle necessità. La nostra filosofia mette il cliente al centro.  BestDrive, infatti, ci aiuta a sviluppare contenuti, strumenti e nuovi servizi per agevolarci nel processo di fidelizzazione e nella soddisfazione del cliente finale.

Parlaci del prodotto Continental e di come l’azienda aiuta la vostra realtà

Continental è un prodotto eccezionale che fa tanto primo equipaggiamento. E visto che l’azienda produce e investe tanto in componenti elettroniche per auto, nessuno meglio di Continental può affiancare le officine e supportarle sulla parte meccanica ed elettronica. Questo è il futuro, e noi ci siamo dentro.

Con l’aumento di immatricolazioni di veicoli elettrici ed ibridi, si va verso un cambiamento importante del parco circolante. Per questo motivo, il tema della formazione e dell’aggiornamento professionale per noi diventa fondamentale. L’affiliazione alla rete BestDrive è stata la scelta migliore che avessimo potuto fare: oggi il gommista non può essere più solo un “montatore di pneumatici”, ma deve essere un tecnico capace di offrire un servizio quanto più completo possibile e allo stesso tempo un imprenditore al passo coi tempi.

Come vedi il futuro della tua azienda e del mercato in cui lavori?

È difficile prevedere cosa accadrà nel mercato, vista la situazione in continua trasformazione, imprevedibile. Noi puntiamo a completare l’offerta e ampliare i servizi: al momento ci occupiamo di pneumatici, meccanica, meccatronica e di carrozzeria. Il passo successivo è inserire la parte di noleggio, che abbiamo notato rientrare sempre più nella visione dell’utente privato.

Inoltre, è indispensabile che il cliente finale percepisca a monte che siamo un rivenditore organizzato. I consulenti BestDrive, infatti, ci aiutano proprio in questo, attraverso la definizione di processi volti al raggiungimento di obiettivi specifici nonché aumentando la nostra visibilità con attività di marketing mirate. Inoltre, ci confrontiamo costantemente per capire dove possiamo migliorare come: allestimento punto vendita, sala d’attesa oltre a tutto l’aspetto digital che occupa ormai uno spazio importante

Il nostro settore è in continua e rapida evoluzione, e anche gli pneumatici stanno cambiando in maniera costante e veloce. Il gommista, ma anche l’officina, fatica a stare al passo coi tempi. Tuttavia, è indispensabile una partnership con una multinazionale che sappia guardare avanti e portare innovazione. “La nostra scelta è Continental” allo stesso modo, anche il nostro ruolo di esperti e consulenti per veicoli complessi e articolati, diventa sempre più importante.

Read More

Balda Pneumatici, Continental e BestDrive: la forza di un network

Intervista ai titolari della Balda Pneumatici, Maurizio Baldasseroni e Cristina Mercantelli, per conoscere perché il network è la scelta vincente.

Quando è iniziata la vostra attività?

Abbiamo rilevato l’attività nel 1998 da mio padre, che era un imprenditore autonomo. C’è stata poi una piccola parentesi in cui abbiamo affittato l’azienda a un gommista della zona, per poi tornare noi nel 2017. Nel 2018 consapevoli delle trasformazioni in essere nel mercato del pneumatico abbiamo iniziato l’esperienza con BestDrive per consolidare e supportarci nella realizzazione di un centro multiservizi a 360°.

Perché avete deciso di affiliarvi a BestDrive?

Balda Pneumatici si trova in via XXV Aprile, a Chiesina Uzzanese, in provincia di Pistoia

Abbiamo visto molta serietà e professionalità da parte della rete e delle persone che ne fanno parte sin dall’inizio. Competenza sia da un punto di vista gestionale sia consulenziale, di supporto commerciale e di marketing, che tra l’altro si è fatta sentire anche durante il difficile periodo di lockdown. E poi rappresenta un plus, una garanzia di sicurezza, il legame con un’azienda come Continental.

Come avete affrontato il lockdown?

Inizialmente abbiamo deciso di tenere a casa i nostri collaboratori e rimanere in negozio solo io e mio marito per continuare a garantire comunque un’assistenza essenziale ai nostri clienti. Poi abbiamo deciso di chiudere e lavorare esclusivamente su appuntamento. Sono state decisioni che abbiamo preso insieme ai nostri colleghi e a BestDrive. Fare network in un momento così delicato è stato estremamente utile e dà una sensazione di squadra. Il non sentirsi soli ad affrontare le criticità è servito tantissimo. Seguendo l’esempio dei nostri colleghi, abbiamo poi avuto la forza di riaprire e, piano piano, ricominciare a lavorare.

Che effetti ha avuto la pandemia sul cliente? È più informato con l’uso di internet?

Il cliente, a volte, sembra non essere cambiato. Il nostro ruolo nel gestire le relazioni e le modalità di interazione sono cambiate. Utilizzare la mascherina, per esempio, rappresenta un handicap per noi, nel rapporto diretto col cliente e nel comunicare con lui.

Il cliente, a seguito del lockdown, più di prima cerca su Internet, ma sempre più spesso, confrontandoci in negozio rileviamo l’incertezza della persona. Qui entra in gioco il nostro ruolo di consulenti, di consigliare il prodotto giusto in base alle necessità del singolo cliente, all’uso che fa della vettura e a quanti chilometri percorre col proprio mezzo. Per questo è ancora più importante creare un rapporto di fiducia con le persone.

Come valuta l’apporto di BestDrive in termini di consulenza?

BestDrive offre ad esempio corsi di formazione validi e interessanti e il loro aiuto sotto questo punto di vista è molto importante. L’evoluzione del parco circolante ci mette di fronte sempre a nuove sfide professionali. I veicoli diventano sempre più sofisticati e complessi e l’aggiornamento professionale diventa un requisito fondamentale. Anche in questo BestDrive riesce ad affiancarci con supporti ed un consulente dedicato.

Parlando di meccanica leggera, rappresenta un’opportunità?

È sicuramente un’opportunità, perché il cliente apprezza il fatto di poter usufruire di questi servizi in un unico centro specializzato. Si ritorna al tema della fiducia, al rapporto che siamo in grado di stabilire con il cliente. È un elemento fondamentale.

Il ruolo di imprenditore nella sua attività?

Prima non avevamo una consulenza esterna, e sentivamo la mancanza di un appoggio. Il fatto di essere supportato da una rete, come BestDrive, ti permette di acquisire delle idee, capire dove si sbaglia e in cosa migliorare. Essere imprenditore oggi comporta il saper affrontare sfide difficili. Farlo con il supporto di un grande gruppo come Continental e dei suoi consulenti, è molto importante perché ti dà una visione e un quadro più ampio di quello che tu potresti fare da solo.

Il prodotto Continental com’è percepito?

Molto apprezzato e funziona molto bene. Non ha bisogno di tante parole per essere scelto. Dipende molto da quello che il cliente cerca. Il prodotto premium oggi comporta un investimento piuttosto rilevante, ma in questo ambito Continental per me è il brand migliore, quello che garantisce che i soldi siano ben investiti in termini di sicurezza ed affidabilità.

Lei incontra anche motociclisti. C’è differenza tra il cliente moto e vettura?

Sicuramente per il moto i clienti sono più competenti e sono pochi quelli che fanno una valutazione meramente economica perché cercano un prodotto di qualità e con caratteristiche specifiche. Le due ruote sono oggetto di passione e il cliente è orientato alla scelta di una soluzione che garantisca il massimo della sicurezza e della performance. In questo ambito Continental ha una leadership riconosciuta nel segmento trail, ma sta crescendo anche in altri comparti, sia in termini di qualità di prodotto che di completezza di gamma.

Quali prospettive future si aspetta?

Una delle risposte ai cambiamenti repentini del settore ed alla crescente complessità del mercato automotive è fare team e avere una squadra unita, affiatata e competente. Questo è il punto di partenza. Le sfide poi sono continue e giornaliere. Ma se il team è affiatato ed al tuo fianco hai un partner affidabile tutto si può affrontare e risolvere.

Balda Pneumatici si trova in via XXV Aprile, a Chiesina Uzzanese, in provincia di Pistoia

Read More

Tyre’s Center riparte con BestDrive

Marco Mura inizia molto presto a fare il gommista. La professione lo porta a crescere, e dal 2004 si mette in proprio. Oggi insieme alla sorella Valentina e ad altri 4 collaboratori gestisce Tyre’s Center (qui il link), una vera e propria boutique di circa 1.300 metri quadrati in via Gianquinto de Gioannis 13, nel cuore di Cagliari.

L’officina esegue lavorazioni principalmente su vettura, moto e scooter con interventi di meccanica leggera.

Qual è stato l’impatto della pandemia?

Per un periodo i clienti sono stati costretti a rinviare gli interventi programmati, ma adesso stiamo andando rapidamente verso la normalità. Abbiamo introdotto misure a garanzia della salute e contro la diffusione del virus, anche se in questo territorio, per fortuna, l’impatto della pandemia è stato relativo. Il lavoro adesso è ripartito, con la sostituzione dell’invernale con l’estivo. Siamo soddisfatti, abbiamo richieste e le cose in questo momento vanno piuttosto bene, anche se la scaramanzia mi fa essere sempre molto prudente.

Com’è, in generale, il rapporto con BestDrive?

Per me, continua Marco Mura, trovare una partnership era necessario. Io credo moltissimo nella relazione tra le persone e il supporto è di grande qualità e la vicinanza si percepisce. Con BestDrive abbiamo la possibilità di essere seguiti da consulenti professionisti che ci supportano per attività di gestione del punto vendita ed attività di marketing locale. Nel primo caso abbiamo migliorato la nostra operatività attraverso l’utilizzo del gestionale che ci consente di garantire ai nostri clienti un alto standard qualitativo. Nel secondo caso abbiamo la possibilità di farci conoscere ed apprezzare in maniera più strutturata sul territorio, non ultima una campagna pubblicitaria sul Corriere dello Sport per il centenario del Cagliari Calcio che ci è piaciuta molto. Devo dire che poi Continental è un grande gruppo ed essere legati, farne in qualche modo parte, è per me motivo di soddisfazione e può essere molto importante per il nostro mestiere.

Quale è la percezione del prodotto Continental?

Il prodotto Continental è conosciuto e non ha bisogno di molte presentazioni io lo raccomando a tutti quei clienti che possiedono vetture un po’ più importanti per le quali è necessario un prodotto di qualità tecnologicamente all’avanguardia. Lo faccio in assoluta tranquillità e, contrariamente a quello che ogni tanto succede con altri prodotti, in particolare ultimamente, non ho mai avuto problemi di soddisfazione del cliente.

La clientela si fida dei nostri consigli: è un riconoscimento importante che mi rende orgoglioso e che dimostra che la professionalità e la serietà sono l’elemento che sta alla base di un rapporto sano con i clienti.

Questa percezione vale anche per il prodotto moto?

Il motociclista è un po’ diverso, parlo del mio territorio e della mia realtà. Di solito si fissa con un prodotto e gli attribuisce una grande importanza nel comportamento della moto. Le buone performance della moto sono spesso attribuite allo pneumatico. Ecco quindi che in questo “mestiere” c’è da fare un buon lavoro, specie adesso che inizia l’estate, per presentare la linea di prodotti, che sono ad esempio conosciuti bene per i possessori di enduro BMW, per i quali la richiesta è spontanea, meno per altri tipi di moto. Spiegare le caratteristiche, ad esempio dei nuovi prodotti da strada introdotti recentemente può dare un contributo di conoscenza anche a questo tipo di cliente che è più ricettivo dell’automobilista per i temi tecnici. Il motociclista va convinto.

Come vede il centro multiservizi? Il gommista può espandere il suo business?

Certamente, il concetto di centro multiservizio è molto importante. Oggi più di prima il consumatore è esigente, io in primis lo sono con me stesso e con i miei collaboratori. La professionalità e la qualità del servizio che ci viene riconosciuta, riusciamo a garantirle proprio perché da sempre abbiamo il desiderio di acquisire nuove competenze e di metterci in gioco ogni giorno. Ci mettiamo tanta passione in quello che facciamo e lo dimostriamo a partire da un’accettazione sempre con il sorriso e la massima disponibilità nel soddisfare qualsiasi esigenza dei nostri utenti che rimangono al centro di tutto.

Del resto il nostro motto è: “Chi ci sceglie non cambia”

Read More

Best Drive, 3 proposte su misura e focus sul cliente

Si aprirà tra poche ore a Roma la convention del network di Continental BestDrive, a cui partecipano più di 100 ragioni sociali, oltre la metà del totale degli affiliati in Italia. A confrontarsi per due giorni ci saranno sia i BestDrive focalizzati sul segmento consumer, che i BestDrive Professional, che da circa un anno rappresentano gli specialisti dell’autocarro.

Dario De Vito, general manager di Conti Trade Italia e presidente di FSC (Franchising Service Company), ci ha anticipato alcuni temi e ha descritto i caratteri distintivi di questo network.

Quanto è importante questo appuntamento?

La convention di questi giorni è ormai la terza del network BestDrive e rappresenta un importantissimo momento di incontro, confronto, verifica e scambio di punti di vista. Quest’anno, dopo Milano, siamo tornati a Roma. come per la prima edizione, e non vediamo l’ora di condividere con i nostri partner alcune interessanti novità e la nostra visione strategica sul futuro del mercato e del network.

Come si struttura l’offerta di BestDrive?

La rete BestDrive può essere definita ‘non omogenea’, nel senso che prevede tre diverse offerte destinate a tre diversi tipi di professionisti: vettura, officine meccaniche e autocarro. La differenziazione dei percorsi garantisce livelli diversi di impegno e risposte adeguate alle differenti esigenze degli imprenditori.

La vera sfida per i network oggi è portare i clienti in officina?

BestDrive lavora con impegno per generare traffico in officina, cercando di stare al passo con i tempi e proponendo soluzioni innovative, in termini di comunicazione e approccio al consumatore finale, che deve essere letteralmente guidato all’interno del punto vendita.

In Italia ci sono circa 35.000 touch point, dove è possibile sostituire le gomme. Perché scegliere proprio una determinata officina? È questa la sfida di oggi ed è questa la risposta che vogliamo dare ai nostri partner, come rete internazionale, presente con oltre 2.000 punti vendita in Europa. Pensiamo infatti che far parte di una famiglia con visibilità internazionale, seguita da consulenti di alto livello e supportata da progetti di marketing innovativi, oggi possa fare la differenza.

Parola d’ordine del network e della convention?

Direi ‘condivisione’, perché ci troveremo tutti insieme a discutere di quello che abbiamo già realizzato e di quello che sarà il futuro della rete. Quest’anno, in particolare, presenteremo un certo numero di novità, che amplificheranno ulteriormente il coinvolgimento dei nostri partner.

Lavoriamo e investiamo moltissimo in formazione, che l’anno scorso ha coinvolto i nostri affiliati per oltre 350 ore, a tutti i livelli. Curiamo in particolare l’aspetto manageriale ed economico, per sviluppare la professionalità e la capacità imprenditoriale degli affiliati.

Quali sono i tratti distintivi di BestDrive rispetto ad altre proposte analoghe?

L’aspetto che più caratterizza la nostra rete, in particolare nel mondo vettura, è che focalizziamo l’attenzione sul cliente finale, che è anche al centro dei nostri percorsi formativi. Non sono le targhe al centro del servizio BestDrive, ma le persone, con cui il professionista deve instaurare un rapporto di fiducia e consulenza. È fondamentale ascoltare i bisogni dei clienti e, in base a quelli, costruire un’offerta.

La volontà di Continental e BestDrive è di aiutare i propri affiliati a gestire la rivendita in un mercato complesso, in cui bisogna saper diversificare l’offerta e proporla ai consumatori in modo distintivo.

L’altro aspetto importante è che stiamo costruendo una rete con soggetti molto diversi tra loro, che hanno però una serie di obiettivi comuni e la voglia di costruire qualcosa insieme. Proprio per questa ‘disomogeneità’ della rete, BestDrive non presenta ai propri affiliati dei pacchetti preconfezionati, bensì li coinvolge e rende partecipi nella costruzione del loro progetto individuale.

Ogni BestDrive ha il suo progetto su misura?

I nostri principali clienti sono seguiti sul territorio da consulenti specializzati, che hanno il compito di trasmettere dei contenuti, che nascono all’interno di un laboratorio, ma che sono adattabili alle singole realtà locali, con il contributo dei rivenditori stessi. Certamente partiamo da una base strutturata, ma poi personalizziamo i contenuti insieme all’imprenditore ed è proprio questa parte tailor made, sviluppata con una forte partecipazione degli affiliati, che caratterizza la nostra rete. Quando incontriamo delle aziende interessate ad entrare nel network, le avvertiamo: se firmi un contratto con BestDrive non puoi adagiarti e lavorare meno, anzi, stai certo che lavorerai di più.

Obiettivi, novità e investimenti per il 2020?

Sicuramente quest’anno continueremo a investire fortemente sul segmento autocarro e sui BestDrive Professional, che sono ormai una ventina in tutta Italia. Il truck è stato integrato nel network l’anno scorso, completando l’offerta, rispetto a Conti360, arricchendola di contenuti e supportandola nell’incremento dei passaggi in officina. La rete Professional si è sviluppata in maniera molto rapida ed è diventata oggi un elemento distintivo e importante della rete.

Per quanto riguarda la crescita del network, Continental non vuole puntare delle bandierine sulla mappa e far crescere una rete senza criterio. Il nostro obiettivo è crescere in maniera omogenea, coprendo il territorio, facendo crescere il business e offrendo alle flotte, sia vettura che autocarro, un asset strategico a livello nazionale. Oggi infatti, sempre di più, flotte e noleggiatori hanno bisogno di professionisti di qualità, completi e affidabili e BestDrive è l’asset di Continental che rappresenta e garantisce proprio questo.

E poi…ci sono delle importanti novità, che però sveleremo tra oggi e domani, nel corso della nostra convention.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Read More

Un nuovo inizio con BestDrive per l’officina “Martignon Gomme”

Un altro step del percorso di crescita e rinnovamento della storica officina “Martignon Gomme” di Marghera (VE) si è concluso, con la celebrazione ufficiale di un nuovo inizio all’interno della rete di officine BestDrive targata Continental che oggi conta più di 160 punti vendita in Italia.

La storia della “Martignon Gomme” risale agli anni del secondo dopoguerra. Ai tempi Pietro Martignon gestiva con la moglie la “Cicli Martignon”, attività dedicata alla riparazione di biciclette, costruzione di bici da corsa e deposito custodito per i turnisti delle fabbriche circostanti. Il focus dell’azienda si spostò sulle automobili a seguito del trasferimento della sede in uno svincolo stradale di collegamento tra Venezia, Mestre, Marghera e i vari snodi autostradali. Nacque così la “Martignon Gomme”, società che presto si accreditò come gommista esperto per l’intera zona. Negli anni ’90 furono precursori dei tempi moderni introducendo la meccanica con l’obiettivo di ampliare i servizi forniti ai propri clienti. Nel 2011 aprirono poi il centro revisione e implementarono le attività di meccatronica.

Dopo oltre un decennio di collaborazione con Continental, la nota azienda di Marghera, nata negli anni ’60 grazie a Pietro Martignon e giunta oggi alla terza generazione con la nipote Elena, nel 2016 era entrata a far parte della famiglia BestDrive, sposandone con entusiasmo il progetto come una grande opportunità di crescita.

Da quel momento Elena, il marito Enrico e il loro team di professionisti hanno intrapreso con BestDrive un percorso di ammodernamento e perfezionamento che ha richiesto tempo e lavoro, su strumenti e persone, con l’obiettivo di offrire maggiori servizi e attenzioni alla propria clientela e diventare così punto di riferimento sul territorio per pneumatici e meccanica.

In questi anni il rivenditore di Marghera ha apportato continue migliorie al punto vendita, sviluppando ulteriormente la parte di meccanica e ampliando la già ricca gamma di servizi, introducendo ad esempio cambio e riparazione dei cristalli. Per un lavoro di trasformazione a tutto tondo, BestDrive ha agito anche a livello di team, per accrescere le competenze tecniche e professionali da un lato, le strategie commerciali e di comunicazione dall’altro.

La conclusione dei lavori ha visto una riapertura del punto vendita con BestDrive caratterizzato da un riallestimento completo degli spazi, con locali ridipinti a nuovo in nero e arancione, colori caratteristici della rete Continental, e da una riorganizzazione funzionale degli ambienti con l’intento di migliorare l’esperienza della clientela e servirla nel migliore dei modi.

Read More

Gastaldi Gomme: “l’approccio a 360 gradi determinante per il successo di Continental”

Gastaldi Gomme BestDrive Professional è a Tornata (CR) in Via Europa 7 e da oltre 50 anni un’azienda leader nella vendita e assistenza di pneumatici per vettura, trasporto leggero, autocarro e agro. Abbiamo intervistato Paolo Gastaldi, titolare insieme al fratello Mauro dell’azienda, che ci ha parlato della sua visione del business, di come si sta evolvendo il mercato e del rapporto con BestDrive.

Cosa può dirci della sua azienda? Quale è la sua storia?

L’azienda nasce nel 1966 per iniziativa di mio padre. Allora era una piccola superficie 50 metri quadri in tutto divisi in due spazi. Gommista e autolavaggio. Si sviluppa abbastanza in fretta, e dopo 13 anni il capannone è di 300 metri, per poi passare ai 1.200 metri con annessi 6.000 metri di terreno. Il lavoro aumenta e l’azienda continua il suo sviluppo anche negli anni seguenti. Nel 1987 c’è stata una svolta di carattere organizzativo che, a guardarla oggi, è una delle ragioni del nostro successo. Ci dividemmo i compiti, io e mio fratello Mauro. A lui la gestione del business “consumer” vettura e moto, a me l’industria, truck e agro. Questo ci ha consentito di crescere in modo costante, avendo due linee di business distinte ma integrate. Tutto ciò è potuto succedere grazie all’autonomia di gestione che mio padre ci concesse, con lungimiranza. Nel 1995 è nata l’avventura della filiale di Viadana, nel 2000 abbiamo raggiunto i dodicimila metri coperti e nel 2005 abbiamo attivato un impianto di ricostruzione. Nel 2010 Gastaldi Gomme Service è anche un grossista con tre agenti per il nord Italia.

Oggi siamo 33 persone e siamo una azienda molto diversificata e integrata, conoscendo il mercato da tutti i punti di vista: ingrosso, e dettaglio, forniamo clienti finali e flotte e quindi abbiamo sotto controllo tutte le dinamiche.

Come è fatto il territorio nel quale operate?

È un territorio agricolo, siamo al centro di un triangolo tra Cremona, Parma e Mantova. C’è anche industria, prevalentemente di trasformazione delle produzioni agricole. Per questo tipo di territorio è necessario investire sul prodotto e avere un magazzino completo perché le macchine devono lavorare e dobbiamo consegnare in 24h. A questo si aggiunge il nostro fondamentale ruolo di consulenti, perché – ad esempio – l’agricoltura è un mercato che richiede conoscenze specifiche e un supporto specialistico. Saper risolvere i problemi con tempestività ed efficienza fa la differenza e crea una partnership con il cliente di lungo periodo. La scelta di creare un magazzino che un tempo poteva sembrare un azzardo, oggi paga perché una volta i tempi di consegna erano di 5 giorni. Oggi siamo rapidi ed efficienti.

Qual è il vostro punto di forza?

L’articolazione della struttura. Oggi possiamo contare sulla logistica, sui sistemi di gestione, sul backoffice, abbiamo i capannoni che ci servono e abbiamo la leva finanziaria sotto controllo. Quindi siamo molto solidi sia dal punto di vista delle strutture che da quello operativo/gestionale. La composizione articolata è quindi il nostro vero punto di forza. E stiamo migliorando costantemente su tutti questi fronti. Il mercato evolve e l’azienda si deve mantenere al passo, senza necessariamente “rincorrere il fatturato” ma operando con oculatezza

A proposito di cambiamenti: come vede l’evoluzione del mercato?

Non credo molto negli scenari, è sempre difficile fare previsioni. Penso che si debba sempre tenere bene in vista alcune priorità. Per prima cosa ci vuole un’attenzione smisurata per il cliente. Occorre fiducia reciproca e – bisogna dirlo – è necessario anche fare una selezione tra i clienti perché non tutti sono affidabili allo stesso modo. D’altra parte, anche nel nostro settore non tutti gli operatori sono affidabili e molti fanno i propri interessi senza tenere troppo in considerazione quelli del cliente. Occorre rispetto reciproco e trovo che a causa di alcuni, il nostro lavoro non sia tenuto in grande considerazione.

Ritengo che spesso al cliente serva un consulente, specie per applicazioni agro o industria. Oltre a vendere uno pneumatico è sempre necessario avere chiaro cosa deve fare la macchina sulla quale quello che vendiamo dovrà essere montato. È indispensabile avere un quadro preciso di come verranno usati i prodotti. Tutto questo si trasforma in soddisfazione del cliente e in fiducia reciproca. La seconda cosa importante è la capacità dell’azienda di rispondere a tutte le possibili necessità presenti e future. Questo risultato si ottiene adeguando la professionalità e le strutture e ci vuole supporto qualificato per la prima e lungimiranza per le seconde.

Per quanto riguarda l’evoluzione del mercato in generale io vedo il consolidarsi delle flotte strutturate e più grandi, ma allo stesso tempo vedo ancora vincente la flessibilità degli operatori più piccoli, che rispetto alle grandi aziende hanno più ampi margini di manovra nella gestione delle persone. Infine, una fascia di mezzo di strutture che forse soffriranno un po’ di più. Ma – lo ripeto – è difficile fare previsioni.

Il suo rapporto con Continental?

Quello con Continental è uno dei contratti più vecchi. Ho visto crescere l’azienda in Italia e ho grande fiducia sul suo futuro. Sono certo che grazie alla sua capacità di inquadrare il business a 360 gradi ha un futuro assicurato, anche grazie alle competenze automotive. Anche per questo ho scelto l’offerta di BestDrive Professional. È una partnership basata tra l’altro su uno degli aspetti fondamentali: la formazione professionale degli operatori, che si riesce a garantire solo grazie al supporto di queste grandi insegne. Oggi il contenuto tecnologico dei mezzi e dei pneumatici è enorme e sta crescendo. Non è più tempo di martello e scalpello, oggi bisogna possedere conoscenza tecnica specialistica ed essere sempre aggiornati. È indispensabile un cambio di cultura, è necessario approcciare il prodotto in modo nuovo e la professionalità degli operatori si deve necessariamente alzare. Lo sviluppo delle risorse è uno degli aspetti critici per la crescita di un’impresa oggi. È necessario un livello più elevato fin dalle fasi di selezione per una serie di ragioni legate alla complessità dei prodotti e del flusso del lavoro. Ci capita spesso di dover risolvere problemi che impediscono ai nostri clienti la continuità operativa. Proprio l’altro giorno la mia squadra ha risolto un problema tecnico ad un trattore di un Consorzio Agrario che grazie a questo intervento ha potuto riprendere il lavoro in tempo breve, con grande soddisfazione. Per far ciò, la chiave è avere le persone giuste, perché saper gestire il prodotto non è più sufficiente, occorre saper lavorare su uno spettro più ampio. Serve una cultura nuova e solo un grande gruppo ci può accompagnare in questo cambiamento.

Read More

Il ruolo del gommista è destinato a cambiare – intervista a Satep BestDrive Professional

Satep BestDrive Professional è a Napoli, in via Ferrante Imparato 190, e da oltre 30 anni un’azienda leader in Campania nella vendita di pneumatici per auto, autocarri, autobus, carrelli industriali e ogni tipo di camion e TIR e tutti i servizi collegati. Grazie alle officine mobili, l’assistenza ai mezzi è garantita 24 ore su 24 in tutta la Campania. Abbiamo intervistato uno dei soci dell’azienda, Giampiero Tedesco, che ci ha parlato della sua visione del business, di come si sta evolvendo il mercato e del rapporto con BestDrive.

Come nasce Satep e quali sono i principali sviluppi dell’azienda? 

L’azienda nasce nel 1969 come ricostruttore e rappresenta una delle prime esperienze in Italia e probabilmente anche in Europa. Fu grazie ad un’intuizione di mio padre, alla quale ne seguirono molte altre. Oltre all’esperienza nella ricostruzione, sempre su suo stimolo infatti, avvenne nel 1988 il debutto nella rivendita, con l’apertura del primo punto vendita su piazza. Cambiò un po’ il rapporto con i gommisti: alcuni di loro si trasformarono da clienti a concorrenti.

Allora i clienti della ricostruzione erano le aziende di trasporto persone, che lanciavano gare di appalto per la fornitura di pneumatici alle quali partecipavamo con successo. Oltre a questo settore di business è cresciuto nel tempo il rapporto diretto con l’utente finale, grazie al buon sviluppo dell’attività in negozio.

Qual è il vostro punto di forza?

Certamente la componente servizio. Siamo stati i primi nella zona ad effettuare servizio in esterna con officine mobili. Oggi disponiamo di 11 mezzi con servizio H/24 e siamo certamente molto avanti rispetto alla concorrenza. Anche questa fu un’intuizione di mio padre. Con questa attività sviluppiamo circa il 60% del fatturato dell’azienda e siamo riconosciuti come estremamente competitivi. Dobbiamo invece crescere nell’attività tradizionale in officina, specie per quanto riguarda la preparazione tecnica degli addetti che, tra l’altro, sono molti difficili da reperire. Il mestiere del gommista sui truck è poco attrattivo e i giovani non vogliono intraprendere questa attività. L’età media degli operatori è molto alta e non c’è ricambio. Così come le aziende di trasporto non trovano autisti, noi non troviamo operatori qualificati e motivati.

Come vede l’evoluzione del mercato?

Il mercato cambia molto velocemente e in profondità. Iniziamo dal fatto che ad esempio le aziende di trasporto pubblico oggi lanciano bandi di gara “full services” cioè comprensivi di manutenzione, meccatronica, e carrozzeria oltre che pneumatici. Siamo quindi diventati fornitori di fornitori, non facendo alcuna attività complementare ai pneumatici. Oltre a ciò, si afferma sul mercato la formula del contratto chilometrico (con tariffazione a chilometro tutto incluso) e anche questo richiede particolari strutture per essere applicato. Le grandi flotte trattano direttamente con le multinazionali (Continental, Bridgestone, Michelin) e si accordano per servizi e fatturazione diretta. Questa evoluzione se da un lato ci taglia fuori come fornitore diretto, dall’altro ci consente di legarci in partnership con i grandi produttori e questa è la strada in cui crediamo e che abbiamo intrapreso. Ritengo che questo mercato sia particolarmente complesso da interpretare senza una visione di insieme e quindi auspico un legame sempre più stretto con chi è in grado di leggere fenomeni su larga scala che hanno impatto anche sul territorio. La concentrazione delle flotte, l’aumento della loro dimensione, la ricerca dell’efficienza di costo e di servizio sono ormai fenomeni consolidati e ben visibili anche a livello territoriale. Essere legati ad un grande gruppo ci mette al riparo da situazioni complesse e ci dà strumenti evoluti per affrontare un mercato in evoluzione. Formazione, qualità dei supporti di comunicazione, marketing … sono cose indispensabili oggi. Per il futuro vedo aziende come la mia che diventano veri bracci operativi delle multinazionali. Il mercato di domani sarà caratterizzato da nuovi modelli di business come ad esempio il noleggio. Pur essendo tra i primi dieci montatori in Italia e potendo contare su agenti sul territorio ritengo indispensabile avere l’appoggio di un grande gruppo. Per questo ho deciso di partecipare al programma BestDrive Professional.

Quali pensa possano essere le basi sulle quali impostare il futuro?

Le basi per il futuro sono le stesse che ci hanno consentito di arrivare fino ad oggi. È un fatto di approccio al mestiere e di cultura. In questo lavoro sono necessari innanzitutto etica e un’abnegazione totale. Non ci si può risparmiare o tirare indietro e bisogna dare tutto. La seconda cosa è il rapporto con il cliente. Io dico sempre che bisogna a volte anche saper perdere – commercialmente parlando – per raggiungere obiettivi di lungo periodo. Concedere qualcosa per mantenere la relazione può essere la mossa vincente nel lungo termine. Chi specula e ricerca sempre il massimo del profitto è destinato ad avere rapporti di breve durata e vedrà il suo business ridursi sempre più. Oggi vince la partnership ed è necessaria soprattutto la correttezza nei rapporti; mi riferisco ai clienti, ai fornitori, ai collaboratori, a chiunque. Questo aggiunge valore al lavoro che facciamo e all’azienda.

Oltre a questo è necessario crescere, sia professionalmente che come struttura. Per questo ritengo sia fondamentale stringere sempre più la partnership con un grande gruppo come Continental, che ci può guidare in questa ricerca di nuovi spazi. Siamo nel mezzo di una trasformazione e attorno a noi si muovono da un lato le multinazionali che producono e dall’altro le grandi flotte. Questi due soggetti trattano direttamente tra loro e noi dobbiamo essere capaci di ottenere la fiducia di entrambi questi player per continuare ad avere un ruolo nel mercato. Per questo motivo io sono convinto che sia indispensabile legarsi ad un brand prestigioso anche a rischio di perdere un po’ della propria autonomia. Va fatto nel modo giusto, questo è certo. Ma è una questione di grande importanza se si vuole mantenere viva ed in crescita la propria azienda. Noi riteniamo di aver fatto la scelta giusta diventando BestDrive, per continuare a essere al passo con il mercato come lo siamo stati negli ultimi cinquant’anni!

Read More

Nasce la rete BestDrive Professional

Si allarga la famiglia BestDrive: nasce infatti la rete BestDrive Professional, presentata a Transpotec e dedicata agli specialisti del business truck. BestDrive Professional è la rete di Continetal che racchiude in se’ sia l’esperienza retail di BestDrive nel mondo vettura, network internazionale costruito in 20 anni di attività in tutto il mondo, sia le competenze e leadership tecnologica del gruppo tedesco.

I rivenditori che fanno parte della rete BestDrive Professional, potranno beneficiare di diversi contenuti quali la consulenza, formazione, supporto al marketing locale, gli immancabili servizi Conti360° Fleet Services e molto altro.

Questi contenuti nascono per supportare e sviluppare maggiormente il business autocarro dei rivenditori partner permettendo loro di diventare referenti principali per le flotte di autotrasporto su tutto il territorio nazionale. La rete BestDrive Professional, anche se è nata da poco, conta già 20 affiliati in tutta Italia, con ambiziosi obiettivi di crescita, in primis qualitativa.

Il fatto che rivenditori leader nel business autocarro abbiano deciso di entrare a far parte della famiglia BestDrive Professional è un segnale dell’ottima partnership con Continental sviluppata negli anni. I rivenditori hanno fiducia nei valori e nelle opportunità veicolate da Continental, come testimonia anche l’alta partecipazione ed il grande entusiasmo registrato tra i rivenditori che hanno partecipato alla convention fondativa di BestDrive, che si è svolta a Milano a inizio 2019.

“La nascita di BestDrive Professional – sottolinea Enrico Moncada, Responsabile della Business Unit Truck Replacement di Continental Italia – consente a Continental di riaffermare la sua leadership nell’ambito della fornitura di prodotti e servizi alle aziende di trasporto. Vogliamo essere vicini alle necessità delle aziende che si rivolgono a noi e rispondere alle loro esigenze con competenza e precisione. Con la nascita di BestDrive Professional il livello dei servizi offerti da Continental si alza ulteriormente”.

“Il valore aggiunto garantito da BestDrive – aggiunge Dario De Vito, General Manager Conti Trade Italia e responsabile dello sviluppo della rete BestDrive – è il fatto di essere legata ad un grande gruppo tecnologico come Continental. Il nostro obiettivo è quello di proporre una gamma completa di servizi aderenti alle necessità dei nostri clienti, con un’attenzione orientata a soddisfare le necessità peculiari di ogni cliente”.

Read More

BestDrive Summer e BestDrive VAN Summer: i nuovi pneumatici esclusivi per la rete targata Continental

Nel corso della seconda Convention nazionale della rete BestDrive hanno fatto il loro debutto i pneumatici a marchio BestDrive. Si tratta di due prodotti totalmente nuovi sviluppati da Continental e marchiati con il logo della rete di officine che conta oltre 1.900 punti vendita in Europa. I due prodotti saranno commercializzati in esclusiva nel network che conta in Italia più di 130 punti di vendita.

BestDrive Summer

Si tratta di un pneumatico estivo caratterizzato da un disegno esclusivo del fianco che riporta il brand BestDrive e il payoff della rete “you drive, we care” e che dichiara esplicitamente la propria vocazione per l’utilizzo nella stagione estiva.

Il disegno del fianco esprime personalità e trasmette la caratteristica di questo prodotto dall’elevato contenuto tecnologico. La dicitura “High Mileage” esalta la principale dote di un prodotto messo a punto per chilometraggi elevati. Per ottimizzare la resa chilometrica i tecnici di Continental hanno messo a punto una nuova mescola e hanno ottimizzato il profilo del pneumatico.

La mescola è caratterizzata da reti di polimeri con catene ad interconnessioni rinforzate.

Il profilo e la carcassa sono stati  ottimizzati per aumentare l’impronta a terra nella zona delle spalle, generando una  distribuzione omogenea della pressione specifica nell’area di contatto. Il risultato è uno pneumatico che ha, nella maggioranza delle misure – comprese le tre top nell’ETRMA – un indice di rotolamento C nell’etichetta europea e indice B nell’aderenza sul bagnato. A contribuire alla riduzione dei consumi di carburante anche l’elevato numero di lamelle su entrambe le spalle, che genera una riduzione del calore provocato dal rotolamento. Il comfort di marcia è assicurato dalla struttura del battistrada con spalla interna chiusa – che riduce la deformazione dei tasselli e permette una distribuzione bilanciata della rigidezza.

Il BestDrive Summer garantisce ridotte distanze di frenata sul bagnato per tutta la vista utile dello pneumatico grazie all’elevato numero di intagli longitudinali che aumentano l’area di aderenza con l’aumentare
dell’usura. Il disegno del battistrada, progettato appositamente, presenta tre o quattro scanalature verticali a seconda della larghezza del cerchio.

Le misure previste coprono ampiamente il mercato del ricambio e possono equipaggiare le vetture più diffuse, con calettamenti da 13 pollici fino a 19 pollici e con rapporti d’aspetto da 80 a 35.

BestDrive VAN Summer

Anche il prodotto specifico per VAN presenta analoghe caratteristiche di design della spalla, che riporta il brand BestDrive e il payoff “you drive, we care”. Il prodotto offre doti di elevato confort attraverso un disegno che riduce la rumorosità da rotolamento grazie alla distribuzione ottimizzata degli intagli e delle scanalature longitudinali. Al contempo, l’R&D di Continental è riuscito, grazie ad uno studio specifico sulla struttura dei blocchi ad aumentare la rigidità del battistrada, aumentando così la resistenza e la resa chilometrica.

Come da tradizione, sono ottime le prestazioni in frenata, sia su asciutto che su bagnato e questa caratteristica contribuisce – tra le altre – alla sicurezza complessiva del BestDrive VAN Summer. Sufficientemente ampia, in questa fase di lancio, la gamma dei prodotti disponibili. Copertura garantita per i modelli di van più diffusi del mercato.

Per entrambi i prodotti sarà presto disponibile la versione winter.

 

Read More