Manutenzione dell'auto | BestDrive

Manutenzione dell’auto

La manutenzione dell’auto è molto importante. Per aiutarti a migliorare le prestazioni e la sicurezza del tuo veicolo, incrementando la durata delle parti meccaniche e non, abbiamo deciso di darti dei suggerimenti fondamentali per effettuare i controlli di base.

TERGICRISTALLI

I tergicristalli consentono una corretta visibilità di guida: è buona norma dunque controllarli e sostituirli almeno una volta ogni anno.

Ecco i segnali che avvisano la necessità di sostituire i tergicristalli:

  • segni sul parabrezza al momento dell’azionamento
  • spazzola è troppa rumorosa
  • deterioramento della gomma delle spazzole

Per mantenere uno stato ottimale dei tergicristalli sarebbe ideale non utilizzarli con vetri asciutti, gelati oppure esageratamente sporchi.

BATTERIA

La batteria è uno strumento fondamentale per il corretto funzionamento dell’automobile: fornisce l’energia elettrica necessaria per metterla “in moto” e inoltre garantisce i servizi di bordo e illuminazione a vettura ferma.

Controllare la batteria nei mesi invernali. Durante questo periodo richiede maggiori attenzioni, dato che le basse temperature tendono “scaricarla” più facilmente.

Per valutare l’effettivo stato di vita di una batteria è consigliabile rivolgersi periodicamente alle officine BestDrive specializzate per un check up professionale.

LAMPADINE

La vita di una lampadina dipende essenzialmente dalla qualità della luce stessa e prima di sostituire il gruppo ottico è buona norma verificare l’integrità del relativo fusibile.

A differenza delle auto più moderne, dove vi sono strumentazioni di bordo che segnalano eventuali malfunzionamenti all’impianto illuminante, per le auto più vecchie è necessario controllare visivamente l’effettivo funzionamento di tutte le luci.

Se si guida con un impianto illuminante non a norma può incorrere nella sanzione pecuniaria prevista dall’art. 79 del Codice della Strada.

La sostituzione di lampadine difettose migliora anche le prestazioni di guida, garantendo sicurezza e maggior visibilità sia che si viaggi di notte sia in cattive condizioni atmosferiche.

CLIMATIZZATORE

La manutenzione e la pulizia del condizionatore dell’auto sono attività molto importanti per la salute dei passeggeri: infatti le impurità dell’aria diffuse nell’abitacolo da un impianto di condizionamento non a norma possono causare seri problemi alle vie respiratorie.

Se la resa del condizionatore appare insufficiente, è opportuno provvedere alla carica del gas refrigerante (freon). Non c’è una tempistica standard per l’aggiunta del gas: se infatti non ci sono perdite, una carica dovrebbe durare all’incirca due o tre anni. Se si sentono cattivi odori all’interno dell’abitacolo occorre igienizzare l’impianto di condizionamento sostituendo il filtro antipolline.

Nelle auto moderne, durante la stagione invernale, il climatizzatore diventa fondamentale per:

  • ridurre rapidamente l’appannamento del parabrezza
  • aumentare la purezza dell’aria introdotta nell’abitacolo

Non solo: un condizionatore ben funzionante permette anche di ridurre il tasso di umidità nell’aria e ridurre le impurità nell’abitacolo.

Indipendentemente dalla stagione, è importante effettuare un check up del condizionatore almeno una volta all’anno ricaricando il sistema refrigerante ogni 2 anni. Non bisogna infine dimenticare che è buona norma sostituire anche il filtro dell’abitacolo a ogni ricarica del condizionatore.

OLIO MOTORE

L’olio è il responsabile della lubrificazione e della protezione del motore, garantendone una vita più lunga e performance migliori dell’auto.

È raccomandato un controllo periodico del livello dell’olio motore; nel caso in cui il livello dell’olio fosse insufficiente si presenterà la necessità di effettuare un rabbocco.

Si consiglia di cambiare l’olio del motore, secondo direttive delle case produttrici, ogni 15-20 mila km e di monitorare il livello (e quindi dell’eventuale rabbocco) dovrebbe essere effettuato ogni 1000-1500 km.

IMPIANTO FRENANTE

L’impianto frenante è uno dei sistemi più importanti di ogni autovettura per questo motivo deve essere sempre tenuto in perfetto stato. Ecco quali sono le sue principali componenti e le azioni da mettere in pratica per una corretta manutenzione:

Pastiglie Freno
È possibile accorgersi di eventuali segni di usura delle pastiglie da:

  • Accensione della spia che segnala l’usura delle pastiglie
  • Insolita rumorosità durante la frenata
  • Vibrazioni sospette in frenata

Da prassi è bene effettuare un controllo dell’impianto frenante ogni 15-40 mila km, a seconda della frequenza di utilizzo dell’auto.

Dischi Freno
È possibile accorgersi di eventuali segni di usura dei dischi dei freni da:

  • insolita rumorosità durante la frenata
  • vibrazioni sospette in frenata

I dischi devono essere necessariamente sostituiti quando raggiungono lo spessore minimo consentito, inoltre è consigliabile sostituirli ogni 80.000 km.

Il liquido dei freni
Il liquido dei freni solitamente è difficilmente consumabile: un calo quantitativo può essere generato dalla normale usura delle pastiglie dell’impianto frenante. Nella maggior parte delle vetture un’apposita spia, presente sul cruscotto, segnala la necessità di un controllo.
È raccomandabile sostituirlo ogni 2 anni.