Continental | BestDrive

Al via la GranFondo Continental di Milano.

Continental Italia è sponsor della GranFondo di Milano, il più importante evento ciclistico amatoriale dell’hinterland milanese, che si svolgerà domenica 9 settembre 2018.Partenza e arrivo in Via Granelli a Sesto San Giovanni, grazie all’appoggio determinante del Comune, il percorso, in due versioni – lunga da 120 km e media da 90 km – toccherà le province di Milano, Monza e Brianza e Lecco.

L’evento, inserito nel calendario ufficiale della Federazione Ciclistica Italiana (F.C.I.), è organizzato dall’associazione sportiva dilettantistica Factory ASD in collaborazione con il mensile Dueruote edito dalla casa editrice Editoriale Domus.

L’impegno di Continental nel ciclismo, professionistico e amatoriale, prosegue con il sostegno a questa manifestazione sportiva che, si prevede, richiamerà molti appassionati che si cimenteranno lungo le strade più belle della Brianza.

Così come avvenuto per il Giro d’Italia, del quale Continental è sponsor, la GranFondo Milano è un’occasione per sensibilizzare i partecipanti e i visitatori del villaggio di partenza/arrivo, attivo fin da sabato 8 settembre, sui temi della sicurezza stradale. Allo stand di Continental sarà infatti possibile effettuare dei test, tramite un simulatore di guida sicura, per certificare la propria abilità nel rispetto delle regole della strada, svolgere attività di svago e prendere visione della gamma degli pneumatici che Continental produce per tutti i tipi di veicoli, dalle biciclette ai mezzi pesanti, passando per le moto e le vetture. Allo stand del gruppo si unirà per l’occasione BestDrive, l’insegna di officine targate Continental. In uno spazio appositamente allestito sarà possibile partecipare ad un’attività educativa riservata ai bambini: una riproduzione di un circuito stradale sarà utilizzata per apprendere il significato della segnaletica e delle regole di base della circolazione.

La sicurezza sulle strade è il tema sul quale Continental investe molte risorse nella ricerca e sviluppo di tecnologie innovative di supporto alla guida e di pneumatici di elevata qualità per tutti i tipi di mezzi. La strada, che va intesa come ecosistema complesso, deve poter accogliere gli utenti in sicurezza siano essi pedoni, automobilisti, motociclisti o autisti di mezzi pesanti. I ciclisti fanno parte di questo ecosistema e le manifestazioni come la Granfondo Milano sono – grazie alla partecipazione di un pubblico di appassionati – l’occasione per richiamare l’attenzione sull’importanza della loro sicurezza, in coerenza con Vision Zero, la visione di Continental che si prefigge di azzerare gli incidenti, i feriti e le vittime della strada.

Read More

Safety Tour BestDrive: al via la fase due

Prosegue con la fase due il “Safety Tour”, road show di BestDrive, la rete nazionale di officine targate Continental con oltre 100 punti vendita, che ha come priorità la sicurezza e l’attenzione alle buone pratiche per una guida sicura. Obiettivo del Safety Tour BestDrive è sensibilizzare l’utente finale sui comportamenti che possono incidere e migliorare significativamente i livelli di sicurezza nella mobilità di tutti i giorni, dai controlli periodici generali fino a quelli più specifici legati agli pneumatici.

Dopo il successo della prima fase, che si è svolta, dal 15 aprile al 15 maggio,in occasione della sostituzione degli pneumatici invernali con quelli estivi e che ha visto il coinvolgimento di un mezzo brandizzato BestDrive in un tour itinerante presso alcuni punti vendita sul territorio per sensibilizzare gli automobilisti sulla sicurezza stradale e sulla corretta manutenzione della vettura, è ora ai nastri di partenza la seconda parte del road show, che si svolgerà all’interno di importanti centri commerciali.

Per l’occasione, parte degli spazi dei parcheggi dei centri commerciali si trasformeranno in “paddock”, dove uno staff BestDrive svolgerà su richiesta del cliente un check-up gratuito dell’auto, con particolare riferimento allo stato di usura e di manutenzione dei pneumatici. Protagonisti della giornata anche i bambini, che in un’area appositamente adibita a circuito stradale per tricicli, sotto la sorveglianza di un animatore “vigile urbano”, potranno apprendere i primi rudimenti in materia di sicurezza stradale e mobilità, conseguendo una patente con tanto di foto “Polaroid” del giovane guidatore, futuro automobilista.

Chiaramente, obiettivo rimane quello di invitare ogni guidatore a un controllo più approfondito presso il centro BestDrive più comodo da raggiungere per lo stesso.

Il primo appuntamento si è appena concluso presso il “Centro Val di Chienti” di Macerata, in cui sono state controllate più di 30 auto e educati alla sicurezza stradale quasi 100 futuri automobilisti

Questi i prossimi appuntamenti:

Ulteriori informazioni sulle tappe successive alla pagina facebook di BestDrive Italia

“Forti del successo dei mesi precedenti prosegue il Safety Tour BestDrive, iniziativa itinerante che pone l’accento sulla sicurezza e sul rispetto delle regole in materia di educazione stradale. La tecnologia gioca sempre più un ruolo determinate in ambito sicurezza – dichiara Dario De Vito, General Manager Conti Trade Italia – ma è l’automobilista con il suo comportamento responsabile che spesso fa la differenza, la sensibilizzazione di quest’ultimo ricopre dunque un ruolo estremamente importante sul quale noi non smetteremo mai di tenere alta la guardia. In quest’ottica si colloca l’evento Safety Tour BestDrive, il primo di una serie di iniziative che avranno per protagonista l’automobilista di oggi e, come in questo caso, di domani. La rete BestDrive è pensata per prendersi cura di noi automobilisti, in linea con lo slogan “You drive, we care”, che vogliamo rendere ogni giorno più attuale”.

Read More

Assistenza auto: lieve tendenza alla diminuzione dei prezzi

In febbraio è emersa una lieve tendenza alla diminuzione dei prezzi praticati dalle officine di autoriparazione. Il dato emerge dal Barometro sul sentiment del settore dell’assistenza auto elaborato dall’Osservatorio Autopromotec sulla base di un’inchiesta condotta su un campione rappresentativo di officine di autoriparazione. Il 14% degli interpellati dichiara infatti di attendersi una diminuzione dei prezzi nei prossimi 3/4 mesi, mentre soltanto il 5% ritiene che vi possano essere aumenti. La tendenza alla diminuzione dei prezzi è comunque molto lieve dato che l’81% degli interpellati ritiene che i prezzi si manterranno stabili. Anche per il volume di attività delle officine, la stragrande maggioranza (73%) degli operatori interpellati ritiene che l’attività si manterrà sostanzialmente stabile, mentre tra gli altri prevalgono lievemente le indicazioni di aumento (15%) rispetto a quelle di diminuzione (12%).

Dalla rilevazione emergono, oltre che le tendenze, anche la situazione in febbraio. Per l’attività di autoriparazione, il 25% degli interpellati lamenta un basso volume di affari, mentre il 12% è di parere opposto e la maggioranza (63%) valuta l’attività normale. Sempre con riferimento alla situazione di febbraio, per i prezzi la maggioranza degli interpellati (82%) indica una situazione di normalità, mentre solo il 3% giudica il livello elevato e il 15% lo ritiene invece basso.

A proposito di prezzi, il Barometro sul sentiment del settore dell’assistenza auto, nella sua edizione di marzo, pubblica un confronto tra l’andamento dei prezzi al consumo per l’intera collettività e quello relativo ai prezzi per le attività di manutenzione e riparazione di mezzi di trasporto privati. Le differenze tra i due indici non sono molto rilevanti, ma si registra comunque una maggiore stabilità dei prezzi delle operazioni delle officine di autoriparazione, che si sono mantenuti piuttosto stabili e nel corso del 2017 hanno avuto crescite mensili rispetto agli stessi mesi del 2016 (cioè variazioni tendenziali) comprese tra un +1,4% e un +1,3% da gennaio a giugno per poi stabilizzarsi intorno al +1,2%. L’indicatore dei prezzi al consumo per l’intera collettività, che in gennaio 2017 faceva registrare un incremento tendenziale sullo stesso periodo del 2016 dell’1%, ha avuto invece incrementi crescenti fino ad aprile (mese in cui ha toccato il picco dell’1,9%), per poi scendere e stabilizzarsi su incrementi dello 0,9% da novembre a gennaio.

Read More

Donne al volante? Meglio degli uomini

Solo un quarto degli incidenti stradali è causato da donne, mentre i tre quarti sono causati da uomini.

Tra gli incidenti stradali imputabili a colpe dei conducenti solo un quarto (il 26,6%) è causato da donne, mentre i restanti tre quarti (il 73,4%) sono causati da uomini. Questo dato, elaborato dal Centro Studi Contintental sulla base delle statistiche sugli incidenti stradali nel 2016 rese note dall’Istat, viene diffuso in occasione della festa delle donne perché contribuisce a smentire il luogo comune che le donne siano più distratte degli uomini alla guida.

Se da un lato le donne dimostrano di essere attente alla sicurezza quando sono parte attiva della circolazione, dall’altro lato bisogna anche dire che ci vuole più attenzione nei confronti delle donne quando sono attori passivi nella circolazione stradale. Infatti, come risulta da un’elaborazione del Centro Studi Continental, dal 1981 al 2016 il numero di uomini che sono stati coinvolti in un incidente stradale riportandone qualche conseguenza è calato del 4,2%. Nello stesso periodo il numero di donne che hanno riportato conseguenze dal coinvolgimento in un incidente stradale è aumentato del 36%.

“Non è una sorpresa – dichiara Alessandro De Martino, ad di Continental Italia – che le donne al volante siano più attente, che pongano in essere una serie di comportamenti più rispettosi delle regole e che, di conseguenza, sia statisticamente più sicuro far guidare una donna rispetto ad un uomo. A margine di questa considerazione rilevo peraltro come ci sia ancora molto da fare in tema di sicurezza stradale, anche se gli incidenti diminuiscono con un trend ormai piuttosto consolidato. – (si è passati dai quasi 7.000 morti all’anno del 2001 ai 3.283 del 2016, fonte ISTAT) – Le strade infatti sono un ecosistema complesso, nel quale viaggiano contemporaneamente mezzi di diverso tipo, peso e ingombro, guidati da professionisti o da semplici automobilisti, motociclisti, ciclisti. Lo sviluppo tecnologico, e l’avvento dei sistemi di assistenza alla guida – che prefigurano i veicoli a guida autonoma –  danno un contributo essenziale alla sicurezza della strada e dei suoi utenti. Occorre però, da parte di tutti, un comportamento responsabile. Oltre l’80% degli incidenti infatti è provocato da errori umani o comportamenti al di fuori delle regole. Nessuna tecnologia potrà mai sostituire una guida consapevole e i quasi 10 morti al giorno per incidente stradale sono un fatto inaccettabile.”

Nell’ambito della sicurezza stradale, Continental si prefigge un obiettivo ambizioso con il progetto Vision Zero che prevede zero vittime, zero feriti, zero incidenti stradali. Continental ha tutte le competenze per raggiungere questo obiettivo, produce tecnologia e sistemi di ausilio alla guida, componenti per il controllo dinamico del veicolo e pneumatici di elevata qualità. Lo sviluppo delle auto autonome e connesse rende l’ambizioso traguardo di Vision Zero sempre più vicino.

Read More

BestDrive arriva al traguardo dei 100 punti vendita e celebra la prima convention nazionale.

La rete, arrivata a 100 punti vendita, si confronta sui temi del futuro della rivendita: consolidamento nel mondo pneumatici e apertura ai nuovi business.

La prima convention nazionale, che si apre a Roma oggi 8 febbraio, è un’importante occasione di confronto e di dialogo tra il management dell’insegna di officine targata Continental e gli affiliati, cresciuti sia dal punto di vista numerico che da quello della qualità complessiva dell’offerta. I punti vendita oggi sono infatti 100 – a inizio 2017 erano 30. E’ una crescita che configura BestDrive come rete di livello nazionale e i piani di sviluppo per il 2018, per numerica e contenuti, ne confermano la dimensione.

Il mercato della rivendita sta affrontando una fase di trasformazione, legata ai grandi cambiamenti che stanno coinvolgendo il mondo dell’automotive; si tratta di un’evoluzione dello scenario che richiede una visione chiara del mercato per diventare a tutti gli effetti un’opportunità di business.

Negli ultimi 10 anni il numero medio di ingressi in officina per singola auto è sceso da 1,90 a 1,68, e il numero di canali frequentati è anch’esso sceso da 1,78 a 1,33. Significa che il cliente finale tende a prediligere sempre più un unico punto vendita multispecializzato.

A margine di questa considerazione GiPa, Istituto Internazionale di Studi di Mercato specializzato nel post vendita, rileva che il fatturato generato da attività meccanica, laddove sviluppato, è in aumento – circa l’8% del fatturato di un gommista – e che chi ha fatto crescere questo business “complementare” in modo corretto è in grado di aumentare significativamente il proprio giro d’affari.

Lo scenario sembra chiaro, esiste un margine di sviluppo del comparto della meccanica leggera, che richiede un’evoluzione del modello di business del classico gommista che, se da un lato è in grado di intercettare circa l’80% dell’attività sul prodotto gomma, deve crescere per entrare in modo consolidato in questa dimensione, aggiornandosi sia dal punto di vista della formazione tecnica che da quello dell’orientamento al servizio per rispondere ad un cliente finale esigente e sempre più spesso documentato.

“In questo quadro appare fondamentale il supporto di un’insegna nazionale come BestDrive – dichiara Dario De Vito, General Manager di BestDrive – legata ad un grande gruppo tecnologico come Continental. E’ fondamentale una condivisione degli obiettivi con l’imprenditore per sviluppare, insieme e nel pieno rispetto della sua libertà di agire, un nuovo modello di business, più completo, che possa approfittare degli scenari in evoluzione traendone beneficio e creando nuovi servizi, con un approccio rinnovato al cliente e con una comune passione per il successo. È questo che si prefigge BestDrive nel 2018, un anno di svolta dal punto di vista del prodotto rivendita e del modo in cui verrà presentato al mercato”.

Read More

La comunicazione BestDrive apre ai social e rilancia il sito

BestDrive investe sul web in attività di comunicazione, rinnovando il sito e lanciando la nuovissima pagina Facebook della rete.

Il contatto diretto con l’utente finale è l’obiettivo di questa attività, che risponde all’esigenza di interazione sempre crescente con chi frequenta le reti di officine. Il profilo Facebook è la risposta che meglio di altre consente di stabilire un flusso di comunicazione a due vie per informare i propri clienti e gli utenti potenziali sulle molte iniziative in corso o in programma nella rete. BestDrive utilizzerà il canale social per diffondere informazioni e consigli sulla corretta manutenzione della vettura, sul corretto uso degli pneumatici e più in generale per trasmettere ai clienti la propria visione del business della rivendita, fatta di relazione, di servizi di alto livello, di elevata specializzazione al servizio degli automobilisti.

“La comunicazione sugli strumenti digitali riflette la nostra visione del rapporto con il cliente, che deve essere continuo e non unicamente legato alla visita nello store fisico – dichiara Dario De Vito, Responsabile del progetto BestDrive in Italia– Siamo convinti che i nostri contenuti costituiranno un importante punto di contatto e una fonte di informazioni utile agli automobilisti perché pensati come strumenti di “edutainment”. La funzione del canale social, in particolare Facebook è importante per noi anche per avere un feedback sulle molte iniziative che metteremo in campo in questo che per noi è un anno di grande espansione e di obiettivi molto ambiziosi.”

Anche la revisione del sito si ispira a questa logica di vicinanza al cliente.

Una nuova grafica più pulita ed efficiente che consente di trovare le informazioni necessarie in pochi clic e un look generale che sottolinea la vocazione dell’insegna alla professionalità e al servizio. Informazioni chiare e precise, facilmente interpretabili, da computer fisso e da mobile, ma soprattutto, il continuo indirizzamento del consumatore finale a fissare un appuntamento presso il punto vendita BestDrive più vicino. Perché il cliente è e rimane un cliente del Rivenditore BestDrive.

Per BestDrive il 2018 è l’anno della svolta. L’insegna è impegnata in un processo di rinnovamento della propria offerta, in una fase di rinnovamento dei negozi, con nuove e più accattivanti ambientazioni e un significativo ampliamento della propria presenza sul territorio. In un panorama automotive in profonda trasformazione, l’approccio BestDrive al mercato vuole essere una risposta in grado di sostenere e affiancare gli affiliati nella sfida di un mercato competitivo lasciando spazio allo spirito imprenditoriale di ciascuno nella gestione e nelle scelte di fondo.

Read More

Continental diventa partner ufficiale del Tour de France

  • Christian Prudhomme, Direttore Generale del Tour de France, e Nikolai Setzer membro del comitato esecutivo di Continental AG responsabile acquisti aziendale e capo della divisione pneumatici siglano un accordo di sponsorizzazione
  • Continental fornirà pneumatici per tutte le auto e le motociclette ufficiali di supporto al Tour
  • Continental vanta una lunga tradizione nello sviluppo e nella produzione di pneumatici ad alta tecnologia per il Tour de France e per le principali gare ciclistiche di tutto il mondo

A partire dal 2018 Continental sarà partner ufficiale del Tour de France. L’accordo di sponsorizzazione è stato ufficialmente confermato da Christian Prudhomme, direttore generale Tour de France, e da Nikolai Setzer, membro del comitato esecutivo di Continental AG, responsabile acquisti aziendali e a capo della divisione pneumatici.

“Per Continental diventare partner ufficiale è un passaggio logico visto il nostro impegno per lo sviluppo e la produzione di pneumatici ad alta tecnologia per biciclette da corsa, pneumatici utilizzati anche al Tour de France” ha sottolineato Setzer nel corso della cerimonia tenutasi a Parigi. “Attraverso questa iniziativa intendiamo dimostrare la nostra grande esperienza nella produzione di pneumatici in un ambiente unico di importanza mondiale: una gara ciclistica che richiede non solo la massima sicurezza ma anche elevati standard di riferimento in termini di resistenza al rotolamento e al peso”. Solo lo scorso anno, nove team in gara al Tour de France hanno gareggiato con pneumatici Continental, incluso il vincitore del Tuor Chris Froome.

Il Direttore Generale del Tour de France Christian Prudhomme ha aggiunto: ”E’ un onore dare il benvenuto a Continental al Tour de France – una società di livello internazionale con oltre 145 anni di know-how ai vertici del suo settore. Il fatto che Continental leghi il proprio nome alla più importante corsa ciclistica del mondo è molto simbolico. L’impegno di A.S.O. (Amaury Sport Organization) in termini di sicurezza nelle gare ciclistiche in combinazione con la ricerca di Continental per lo sviluppo di pneumatici sempre più efficienti, conferma i valori e la logica di questa partnership. Lo pneumatico è il solo punto di contatto tra la bicicletta e la strada; è quindi l’elemento chiave nella pratica di questo sport”.

Dal 2018 in poi, per un periodo iniziale di cinque anni, Continental manterrà una visibilità importante all’interno della corsa ciclistica più dura del mondo. Tutti i veicoli di supporto ufficiali – auto, furgoni e motociclette – al Tour de France saranno equipaggiati con pneumatici Continental.

Read More

Il nuovo WinterContact TS 860 S assicura prestazioni “cool”

  • Il nuovo pneumatico invernale per auto sportive e berline di lusso ad alte prestazioni sarà disponibile già in autunno
  • Lo specialista invernale è stato progettato pensando alla guida sicura e sportiva
  • Previste approvazioni da parte delle principali case automobilistiche europee

Con il nuovo WinterContact TS 860 S Continental aggiunge alla sua vetrina un pneumatico invernale per auto potenti e sportive progettate per una guida dinamica. Il WinterContact TS 860 S sarà disponibile nel mercato della sostituzione e in quello del primo equipaggiamento, con il proposito di offrire alle case automobilistiche versioni personalizzate e proprietà di handling diverse al massimo livello. Il nuovo pneumatico assicura prestazioni top in termini di distanze di frenata e handling sia su strade asciutte che sulla neve. Per l’arrivo dell’inverno, il nuovo WinterContact TS 860 S sarà prodotto in 14 misure. La gamma include diametri da 18 fino a 21 pollici, con codici di velocità fino a 270 km/h.

Con il WinterContact TS 860 S, Continental risponde a richieste anche molto diverse tra loro di produttori e automobilisti di auto ad alte performance. Così quando il pneumatico si trovava ancora nella fase di sviluppo, l’attenzione si è concentrata soprattutto su brevi distanze di frenata, su precisione di handling sull’asciutto e proprietà al top di handling sulla neve. Questo specialista invernale ottiene le sue brevi distanze di frenata grazie al “braking groove” – un’ampia scanalatura che attraversa il centro del battistrada, offrendo una larga superficie con la quale rafforzare la presa. Tasselli rigidi e ampi sulle spalle garantiscono la massima presa per una risposta precisa di sterzo, mentre le tante scanalature e lamelle di trazione nei tasselli del battistrada creano un buon incastro con la neve, consentendo una guida sportiva anche su tipiche strade invernali. Per il settore della sostituzione, Continental ha preparato una mescola che assicura alta flessibilità anche in inverno. Sul fronte del primo equipaggiamento, Continental mira a soddisfare le specifiche e differenti necessità di produttori come Audi Sport GmbH, BMW M Gmbh, Mercedes-AMG e Porsche con mescole personalizzate in ciascun caso.

Questo nuovo pneumatico invernale ad alte prestazioni raccoglie il testimone di due modelli top-performing, come il ContiWinterContact TS 830 P e il WinterContact TS 850 P, che hanno ottenuto i massimi voti in una serie di test condotti da riviste automobilistiche e automobile club. I due predecessori si sono rivelati molto popolari nel primo equipaggiamento. Il TS 830 P, per esempio, ha ottenuto 104 approvazioni di costruttori, mentre il TS 850 P con la sua gamma più ridotta di modelli ne ha guadagnate quasi 50. Ancor prima del suo lancio commerciale, il nuovo WinterContact TS 860 S è già sottoposto a test di approvazione di alcuni dei principali produttori auto in Europa.

Sul fianco, il nuovo pneumatico reca non soltanto il nome del prodotto e le sigle di identificazione obbligatorie ma anche la bandiera a scacchi stilizzata del pneumatico estivo U-UHP SportContact 6, così come il familiare “fiocco di neve” che appare sugli altri pneumatici invernali di Continental. Il pneumatico ha superato i test necessari per ottenere il simbolo del fiocco di neve dentro una montagna a tre picchi che devono recare tutti I pneumatici invernali approvati pronti per il mercato. Sull’etichetta UE, il WinterContact TS 860 S ha ottenuto un rating classe C per la presa sul bagnato e, a seconda della specifica un rating classe B, C o E per la resistenza al rotolamento. Nel rating della rumorosità, questo pneumatico silenzioso è stato premiato con il simbolo delle due barre nere.

Al momento del lancio sul mercato, Continental avrà disponibili 14 misure per cerchi dai 18 ai 21 pollici, sei dei quali dotati delle tecnologie SSR runflat e ContiSilent per viaggi particolarmente silenziosi. Il WinterContact TS 860 S sarà disponibile in larghezze tra 225 e 315 millimetri con un rapporto dimensionale dal 60 al 30% e approvato per velocità sino a 270 km/h (indice di velocità “W”).

Read More

Continental con Rainer Zietlow sulla “Via della Seta”

  • I pneumatici ContiCrossContact™ LX Sport scelti per il tentativo di record mondiale sulla via di Marco Polo

Si è svolta ieri al porto di Venezia – alla presenza della autorità locali – la cerimonia di partenza del viaggio Venezia-Shangai-Venezia, il percorso sulla “Via della Seta” previsto dal pilota tedesco Rainer Zietlow, che lega il proprio nome a straordinari viaggi in auto intorno al mondo. Partenza dunque dalla città lagunare il 25 luglio e ritorno il mese successivo, esattamente il 25 di agosto, dopo aver percorso circa 12.000 km a bordo di una Volkswagen Tiguan. Sarà sulla strada del ritorno, sul percorso Shangai – Venezia, che l’equipaggio tenterà di stabilire il record mondiale percorrendo la distanza in meno di 6 giorni.

Tra i protagonisti del viaggio anche gli pneumatici ContiCrossContact™ LX Sport, scelti da Zietlow per questa impresa che porterà l’equipaggio ad affrontare fondi stradali molto diversi e condizioni climatiche talvolta estreme. Proprio l’esigenza di ottenere la massima affidabilità abbinata a prestazioni elevate sui differenti terreni sono alla base della scelta di questo pneumatico. Si tratta di uno pneumatico studiato appositamente per SUV potenti e veicoli 4×4. È marchiato M+S e le caratteristiche della mescola e del disegno ne consentono l’utilizzo “all season”. E’ uno pneumatico robusto e versatile per uso prevalentemente stradale ma che non disdegna affatto il fuoristrada. Grazie allo speciale disegno del battistrada, che all’interno presenta lamelle che favoriscono l’aderenza su fondi innevati e a bassa aderenza e che assicurano un’ottimo deflusso dell’acqua e nella parte esterna presenta caratteristiche più stradali in grado di assicurare ottimi spazi di arresto su asfalto asciutto, un buon confort di marcia grazie alla spalla chiusa e ottima guidabilità in tutte le condizioni. Un prodotto versatile quindi, robusto e multifunzionale, con un profilo ottimizzato per ridurre la resistenza al rotolamento ed aumentare il chilometraggio.

Il grande viaggio attraverso il Medio Oriente e l’Asia e ritorno sarà documentato e potrà essere seguito grazie ai profili social di Rainer Zietlow.

Read More

Continental a Cortina per il Top Customer Car Dealer 2017

Grande successo per il Top Customer Car Dealer 2017 di Continental, tenutosi a Cortina dal 12 al 14 luglio. L’evento, riservato ai professionisti delle migliori concessionarie italiane, si è svolto nella splendida cornice delle Dolomiti e ha unito sapientemente momenti di piacevole svago ad incontri di aggiornamento professionale.

Ad aprire la mattinata di lavori un interessante dibattitto che ha visto coinvolti Marc Aguettaz, CEO di GIPA e Alessandro Cerutti, direttore commerciale PLT di Continental Italia. I due ospiti hanno dato la propria visione del ruolo del post vendita in una dinamica di mercato in continuo mutamento in cui lo pneumatico rimane una leva strategica nella generazione di profittabilità aggiuntiva. Il giorno 14 protagonista è stato il prodotto. Marco Vellone, Direttore After Sales, ha descritto le novità di Continental sul mercato e ha tracciato le linee guida di Vision Zero, la visione strategica del gruppo incentrata sulla sicurezza stradale. Ha chiuso i lavori Linda Spagnoli, Car Dealer Manager di Continental, con una presentazione della strategia sul canale car dealer e di tutti gli strumenti della proposizione commerciale che, a 360°, sono di supporto alle concessionarie. Tra i punti di forza dell’offerta Continental sul canale, il progetto internazionale di formazione e consulenza commerciale Tyre Trade Manager, il cui obiettivo principale è quello di sviluppare il business degli pneumatici in concessionaria in maniera sostenibile e duratura nel tempo. Ampio spazio è stato infine dedicato alle domande dei partecipanti, incentrate su temi giuridici e normativi.

Un’attività di team building, a tema “giochi senza frontiere” ha visto il gruppo impegnato in varie attività. Il programma è culminato con una serata di gala interpretata in chiave “vacanze di Natale”, con tanto di ambientazione e gadget studiati ad hoc, alla quale ha partecipato, in versione mattatore, Jerry Calà, indimenticato protagonista della saga cortinese legata al film anni ottanta.

Per i partecipanti, quindi, un’importante occasione per discutere e condividere scenari sul futuro dell’automotive alla luce dell’evoluzione tecnologica che prefigura sempre nuove sfide per i professionisti del settore in un mercato in continua evoluzione. Per Continental, un modo per rafforzare una relazione che, andando al di là del business, si configura sempre più come una vera e propria partnership.

Read More